83 - 33 anni di Corsa

L’utilitaria di casa Opel è ormai un simbolo di qualità

La Opel Corsa è un’auto che ha fatto la storia. Non solo quella del marchio tedesco. Conta all'attivo cinque generazioni.

Venduta anche tramite altre aziende del gruppo General Motors, è conosciuta pure come Vauxhall Corsa e Vauxhall Nova nel Regno Unito, Chevrolet Corsa in America latina, Holden Barina in Australia e Opel Vita in Giappone (a causa dell'omonimia con un modello della Toyota). Le dimensioni ridotte e un design di volta in volta al passo coi tempi l’hanno resa una delle utilitarie più vendute di sempre.

I primi prototipi per una Opel “piccola” furono realizzati addirittura nel 1969. Già in quel periodo, infatti, la Casa di Rüsselsheim stava pensando ad una vettura di fascia bassa per andare a completare la gamma dei suoi modelli. E’ solo al Salone dell'Automobile di Parigi del 1982 che viene però presentata la prima Opel Corsa ufficiale (con vendita inizialmente limitata a Spagna e Francia). Due le versioni di carrozzeria: una due volumi con portellone posteriore e una classica tre volumi (denominata TR), più lunga di una trentina di centimetri. La prima generazione (la cosiddetta A) sarà prodotta fino al 1992. Su Autouncle.it ne sono disponibili poche (una ventina), ma la maggior parte di esse ha poca strada (meno di 100mila km) e quindi può costare ancora qualche migliaio di euro.

La seconda generazione avrà così due difficili compiti: ripetere il successo commerciale della prima e a fare da concorrente a quella che diventerà l’auto simbolo degli anni Novanta. E’ infatti in uscita la nuova Fiat Punto, destinata a raccogliere l'eredità della Uno e a restare una delle più temute rivali della Corsa. Bisognava poi adeguare l'intera produzione alle imminenti normative Euro 1, in vigore a partire dal 1 gennaio 1993. Dal punto di vista strutturale, la Corsa B dal 1993 al 2000 fu caratterizzata da un'evoluzione significativa per quanto riguarda la sicurezza passiva: tale evoluzione passò innanzitutto per la scocca, rinforzata in più punti e con barre laterali antintrusione. Nell’usato, troviamo facilmente modelli sotto i 1000 euro e i 100mila km. Un affare, per chi magari ha bisogno di una seconda auto.

La Corsa C fu anticipata da alcuni rendering pubblicati verso la fine del 1999 dalla stampa specializzata, dove furono rese note le principali novità estetiche proposte nel nuovo modello rispetto al vecchio. Quest'ultimo, grazie a milioni di esemplari prodotti, riuscì a diventare il modello di segmento B più diffuso al mondo, anche se spesso con marchi differenti a seconda del mercato di destinazione.

Il 2005 è un anno storico per la Opel: avviene infatti la separazione tra la General Motors, detentrice del marchio di Rüsselsheim, e il gruppo Fiat.

La quarta generazione della Corsa entra in questa “ottica di cambiamento” e stravolge completamente il proprio stile. Innanzitutto aumentano sensibilmente le dimensioni rispetto ai modelli precedenti. Il cambiamento seguiva di pari passo quello delle principali concorrenti: la Peugeot 207, la Renault Clio III e la Fiat Grande Punto. Ma anche il fatto di condividere con quest'ultima la struttura di base e la meccanica ha costretto la Corsa ad adeguarsi alle nuove dimensioni dell'italiana. Una tendenza a cui in seguito aderiranno altri modelli di segmento B (SEAT Ibiza). A differenza di tutti questi modelli, la Corsa D è stata però l'unica a non sforare i 4 metri di lunghezza. Un cambiamento sensibile si era avuto anche dal punto di vista dello styling: rispetto alla Corsa C uscente, la nuova generazione proponeva linee del tutto nuove. La tranquilla utilitaria precedente ha lasciato posto a tratti più aggressivi che non solo le conferiscono più personalità, ma dichiarano un'ormai ampiamente raggiunta maturità.

Per la quinta generazione di Corsa su Autouncle.it sono disponibili ben pochi usati. Essendo perlopiù auto uscite quest’anno, la maggior parte di esse è ancora da immatricolare. La Corsa E riprende gli stessi caratteri stilistici della sorella Adam. In particolare, il frontale caratterizzato da un'ampia griglia e grandi gruppi ottici che ricordano la forma di un boomerang. Sulla carta, la Opel Corsa promette ancora successi. E, perché no, sorprese.

Auto

Gen.

Prezzo

Valut.

Carb.

Anno

KM

Luogo

1.6 cat 3 porte GSi

1

3.000

-

B

1992

108mila

Crema

1.4i 16V cat 3 porte Swing

2

800

1.700

B

1999

100mila

Cantù

1.2i 16V cat 5 porte Enjoy

3

1.500

3.100

B

2004

85mila

Pavia

1.3 CDTI 75CV ecoF. 3p. Club

4

5.000

6.900

D

2011

92mila

Caserta

1.3 CDTI 90CV 3 porte Sport

5

8.500

10.100

D

2015

56mila

Cuneo