26 - Vedo nero, coi miei occhi

Nero, argento e grigio continuano ad essere i “non colori” preferiti

Il mercato delle auto usate sembra desolante dal punto di vista dei colori (e non solo da questo, ma è un’altra storia!). Nei mesi invernali, notoriamente grigi, un po' di colore starebbe bene sulle strade. Comunque la si guardi, nell'attuale mercato di auto usate la gamma dei colori è però piuttosto limitata. AutoUncle.it, come portale di confronto e di valutazione gratuita per auto usate, è andato a cercare "un po' di colore", cioè quali sono le tinte preferite dagli automobilisti italiani. Sono stati analizzati diversi tipi di veicoli: quasi 800mila tra SUV, station wagon, coupé, berlina, minivan, cabriolet e compatte. Complessivamente, sono stati analizzati i seguenti quindici colori (o "non colori" che dir si voglia): bianco, grigio, argento, blu, nero, rosso, verde, giallo, arancio, beige, marrone, viola, oro, turchese e rosa. Va sottolineato che questi dati non sono uguali in tutte le parti del mondo: moda, tradizioni e culture locali incidono infatti in modo differente sulle decisioni degli automobilisti. E, soprattutto, non rappresentano solo i gusti dei clienti, ma anche scelte fatte a priori dai costruttori. Ricordiamo però che, per quanto riguarda le auto usate in vendita sul web, la scelta del colore da parte del cliente è più importante. Se un cliente acquista da una concessionaria, infatti, è probabile che scelga il colore che gli propone il venditore, a seconda della sua disponibilità immediata, o a breve termine, in concessionaria. Le nostre statistiche dimostrano invece che chi trascorre del tempo per effettuare una ricerca online, solitamente sceglie anche un colore che gli possa effettivamente piacere.


L'offerta di colori sembra è piuttosto triste e monotona: nero, argento e grigio continuano ad essere i più ricercati. Nelle auto usate a modello famigliare (station wagon e tre volumi, ma anche SUV) questi colori (o, meglio, “non colori”) rappresentano addirittura il 74% del totale delle offerte. Il blu è classificato quarto (11%), seguito a ruota dal bianco (9 - 11%). Di colori veri e propri non si può quindi parlare. 

Il rosso, dopo il blu, è il secondo colore più popolare. 

Le auto più piccole (due volumi, coupè e cabrio) normalmente, sono più colorate.  
Le due volumi risultano essere infatti le “meno nere” con il 26% dei colori (blu, rosso e altre tinte “pastello”). 

Tra tutti i tipi di veicoli analizzati, solo negli MPV il bianco batte il nero come colore maggiormente disponibile nell’usato (e il grigio sale in pole position). 

Va detto poi che nei pick-up e nei furgoni (qui non riportati), sembra addirittura essere il colore preferito. 

Diversi studi condotti da esperti evidenzierebbero che la scelta del colore di una macchina non è solo un fatto estetico, ma mette in luce gli aspetti della personalità. Senza volere fare della psicologia spicciola, una persona che all'interno della società si sente collocata in un livello "medio" è più propensa a scegliere il bianco, mentre chi vuole passare inosservato sceglie il nero. Il grigio metallizzato è il colore preferito da chi è scrupoloso. Il verde viene invece scelto da chi è ottimista. Il blu inquadra una personalità forte. Chi possiede un'automobile dalla carrozzeria di color pastello è, invece, solitamente timido: la tinta vivace è appunto un tentativo di attirare l’attenzione senza mettere troppo alla prova le proprie insicurezze. Che sia vero? Fateci caso, quando comprerete la vostra prossima auto.

 

La nostra valutazione è aggiornata al 19 gennaio 2015. Ricordiamo però, da quanto visto nei saloni automobilistici a livello mondiale degli ultimi mesi (ad esempio Detroit), che colori brillanti come rosso ed arancione starebbero prendendo piede. Questo cambiamento, a sentire i sociologi, si ricondurrebbe al fatto che si tratta di colori ottimisti, di facile presa in un periodo di crisi come quello attuale.