100 - fiat tipo TOP 5

Fiat ripropone il nome di un classico per un’auto tutta nuova

Una delle novità più importanti alla fine dello scorso anno è stata sicuramente il lancio della nuova Fiat Tipo, con la quale la casa italiana è tornata nel segmento più "caldo" del mercato, quello delle compatte. Dopo la concept Fiat Aegea (presentata nel maggio del 2015 in Turchia), si è scelto un nome noto per il mercato italiano e gli altri 39 dell’area EMEA sui quali viene venduta l’auto.

Dopo il lancio della tre volumi, ora la gamma Tipo si è allargata con le varianti hatchback (cinque porte) e station wagon. Divise da 20 centimetri, sono state presentate al Salone di Ginevra e sono pronte per essere conosciute in tutto il mondo. La natura da global car della Fiat Tipo è stata poi confermata, ad esempio, dall’annuncio del suo arrivo sul mercato messicano, dove la berlina quattro porte prenderà il nome di Dodge Neon.

 

Certo, com’è noto, a parte il nome, l’auto non ha nulla a che vedere con l’”antenata” prodotta dal 1988 al 1995. Voluta come erede della Ritmo, la Tipo di allora era stata studiata come via di mezzo tra la Fiat Uno e la Fiat Tempra. Le dieci versioni in cui era prodotta venivano assemblate nello stabilimento Fiat di Cassino, capace di consentire la produzione di mille vetture al giorno attraverso una tecnologia avanzatissima per l'epoca. Ciò permise alla Tipo di diventare “Auto dell'anno” nel 1989 per le sue innovazioni. Nel 1993 uscì la seconda serie. Vendutissima, era stata rivista principalmente sotto il punto di vista della sicurezza automobilistica, condivideva parte dei motori con la serie precedente, però aggiornati secondo la normativa anti-inquinamento Euro I, oltre a  nuove finiture e nuovi interni. I dettagli erano in generale più morbidi e arrotondati.

Se per entrambe le versioni della Tipo “vecchia”, in media, oggi i modelli meglio tenuti vengono valutati sul migliaio di euro (raro comunque trovare esemplari con meno di 100mila km), Autouncle.it ha trovato anche Fiat Tipo in vendita a meno della metà del loro valore effettivo, come quelle del 1993 in vendita a Pistoia e Vicenza.

Dopo gli ultimi modelli del 1995, abbiamo quindi un “buco” di 20 anni che ci porta direttamente alla nuova Tipo, per la quale su Autouncle.it si trova già qualche esemplare considerato “usato”, come il modello in vendita a Pavia (1.4 a benzina) che permette già di risparmiare qualche centinaio di euro. Va detto che il prezzo di listino della nuova Tipo è già di per sé molto basso (12.500 euro il modello base) e sicuramente questo dettaglio sarà uno dei motivi di successo della nuova nata di casa Fiat. Chi vuole restare sul diesel può invece orientarsi sull’1.6 a 5 porte: quello in vendita da un concessionario tra Rovigo e Ferrara vi farà risparmiare circa 1000 euro.

Auto

Carb.

Valut.

Anno

KM

Luogo

Fiat Tipo 1.1 Fire

B

750

1.200

1989

61mila

Rimini

Fiat Tipo 1.4

B

450

1100

1993

130mila

Pistoia

Fiat Tipo 1.4

B

500

1100

1993

175mila

Vicenza

Fiat Tipo 1.4 Opening Edition

B

12.500

12.800

2016

5mila

Pavia

Fiat Tipo Opening Edition 1.6 (5 p.)

D

15.500

16.500

2016

2mila

Rovigo