24 - Super è bello

Costose e potenti, le supercar piacciono sempre

Noi di Autouncle abbiamo pensato di tracciare un’ideale TopTen con le Supercar usate disponibili nel nostro motore di ricerca (in ordine decrescente a seconda della disponibilità). Si tratta di auto uscite dal 2010, che costano più di 100mila euro.

Se voi doveste spendere questa cifra, la investireste in un’auto o in un appartamento?

 

 

 

 

 

In pole position abbiamo la Ferrari 458, la più recente e compatta fra le supercar della casa di Maranello. Subito dopo, c’è la “sorellina” California, elegante omaggio alla  250 Testarossa degli anni 50, con il caratteristico tetto apribile metallico. Un occhio al passato anche per la terza classificata, la Mercedes-Benz SLS AMG, rivisitazione in chiave moderna della 300 SL "Ali di gabbiano", che unisce linee sportive al lusso. Arriva poi la Lamborghini Gallardo, uscita di produzione lo scorso anno dopo  una carriera breve ma intensa: delle 30mila vetture costruite a Sant’Agata Bolognese dal 1963, quasi la metà sono Gallardo. La prima metà della classifica è chiusa dall’Aston Martin Rapide, concept car progettata per rivaleggiare con le concorrenti del segmento. Sesto posto per la Bentley Continental GT, con la quale la casa inglese entra a far parte del Gruppo Volkswagen e conclude la storica collaborazione con la Rolls-Royce. A seguire, la Porsche 911 Turbo S, modello sportivo di punta per la marca. Non manca poi un’ulteriore Ferrari, la FF, forse la più versatile prodotta dal Cavallino. C’è poi la “Storica” Maserati Quattroporte, giunta alla sesta generazione che, a dispetto delle dimensioni, offra una guida agile. Chiude la TopTen un’ospite inatteso come la McLaren MP4-12C, ritorno del costruttore nel settore delle vetture sportive stradali dopo la produzione, negli anni novanta, della McLaren F1.

 

In questi mesi hanno fatto discutere le news riguardanti le supercar. Sembrava che, dal 2015, gli appassionati (e, sopratutto, i proprietari) di auto sportive e potenti non avrebbero più dovuto pagare il Superbollo.  La tanto criticata tassa, introdotta nel 2011 per auto con più di 225KW (con 10€ ogni Kw oltre la soglia), era stata rivista nel 2012 da Monti, che ha abbassato la soglia a 185 Kw ed innalzato la tassa a 20 € ogni Kw. Il superbollo avrebbe dovuto portare nelle casse dello stato 168 milioni di euro. Il risultato atteso in realtà non c'è stato. Addirittura, nel 2012, il superbollo ha portato ad una perdita totale di 140 milioni di euro. Nella realtà esso ha innescato una serie di effetti che non erano stati previsti: riduzione delle nuove immatricolazioni di vetture con potenza eccedente i 185 kW; sviluppo incredibile, nel Nord Italia, di falsi leasing di automobili con targa tedesca o ceca date in noleggio e utilizzate da clienti italiani con conseguente mancato versamento delle tasse automobilistiche. Inoltre queste auto immatricolate all'estero non possono essere sottoposte al sequestro e sfuggono al redditometro. Senza contare le enormi difficoltà nell’effettuare i controlli su strada e per individuare le responsabilità in caso di incidenti. Diverse associazioni di categoria, tra produttori, autonoleggi e concessionari, continuano nel frattempo a chiedere l’abolizione del superbollo. questo è diventato un po’ come le proposte di modifica alle legge elettorale: sembra sempre che stia per cambiare qualcosa ma, di fatto, si è ancora al punto di partenza.

Insomma, anche il superbollo sembra confermare la curva di Laffer: all’aumentare delle tassazioni, diminuisce il gettito. Perché chi vuole comprare una bella macchina di lusso non la immatricola in Italia.  Nonostante questo condizionamento negativo del mercato dell'auto (e, comunque, nonostante la mancata abolizione del superbollo), però, le Supercar continuano a piacere.

Grazie al nostro motore di ricerca si possono trovare informazioni utili anche per chi vuole cambiare il proprio veicolo. Vengono inoltre forniti consigli per vendere velocemente la propria auto.

www.AutoUncle.it è l’innovativo motore di ricerca danese, presente in 9 nazioni, che ha rivoluzionato l’attività di ricerca di auto usate online. Esso permette, a chi cerca un’auto usata, di trovare in pochi secondi, sul web, tutte le auto presenti sul mercato.

Ad oggi www.AutoUncle.it raccoglie 735mila auto usate pubblicate su 317 siti italiani. In tutta Europa, AutoUncle aiuta a trovare facilmente e velocemente la propria auto ideale, cercandola in un pagliaio di 4 milioni e 561mila auto su 1564 diversi siti di annunci.